QUESTO SITO UTILIZZA ALCUNI 'COOKIE': VUOI SAPERNE DI PIU'?   

Web Marketing Immobiliare: Strategie vincenti di marketing immobiliare per piccole agenzie

Sai che sui social ci sono nella provincia di Ravenna oltre 50.000 persone interessate a vendere o acquistare un immobile? Stai utilizzando al meglio i tuoi canali social?

Sai che ogni mese su Google vengono fatte oltre 20.000 ricerche da persone della provincia di Ravenna intenzionate a vendere o acquistare un immobile? Stai usando il tuo sito per attrarre questi clienti?

Anche le agenzie immobiliari possono aver bisogno di strategie di web marketing per poter vincere la sfida competitiva del mercato. In generale, più l'agenzia è di piccole dimensioni e meno potrà beneficiare delle strategie di comunicazione delle case madri, per cui dovrà fare affidamento a soluzioni alternative e possibilmente low cost. Se anche tu sei il titolare di una piccola agenzia, ecco quali sono le strategie vincenti di web marketing da utilizzare per conquistare il mercato.

1. Utilizza case history che facciano capire il tuo approccio
Le immagini sono sempre uno strumento molto potente, estremamente persuasivo nei confronti dei potenziali clienti. Se hai un budget limitato e molta voglia di conquistare nuovi clienti, allora sicuramente puoi sfruttare le possibilità che ti offrono le case history. Mostra ai clienti sui tuoi profili social oppure direttamente sul sito dei brevi filmati nei quali fai rivivere delle situazioni di clienti che ricercano casa. In questo modo potrai dare risposta direttamente a tutti i dubbi di chi si avvale per la prima volta del servizio di un'agenzia immobiliare. In questi case hostory puoi cogliere l'occasione per rispondere alle domande che più frequentemente ti vengono poste come, ad esempio, la competenza dell'agenzia, i tempi di ricerca o di vendita di un appartamento, la competenza con la quale i clienti vengono trattati, il metodo di lavoro utilizzati. Non dovranno essere video promozionali ma semplicemente un piccolo assaggio di quello che effettivamente è il tuo modo di lavorare. In questo modo i clienti potranno toccare con mano la tua professionalità ed essere portati in modo naturale a scegliere la tua agenzia per qualsiasi necessità nell'ambito della compravendita immobiliare. Si tratta di un'ottima tecnica per fidelizzare il cliente.

2. Punta su un sito web efficace
Il primo elemento di contatto fra l'agenzia immobiliare e il potenziale cliente è sicuramente rappresentato dal suo sito web. Per questo motivo è importante che l'agenzia, anche se piccola, abbia un adeguato sito web. Alcuni accorgimenti possono aiutarti sicuramente ad avere un'immagine più professionale. Ad esempio, è importante che il sito mostri chiaramente quello che di interessante ha da offrire agli studenti. È necessario che sia facile da navigare, con una grafica attraente ma non invasiva, veloce nel caricamento delle pagine. Inoltre deve essere ottimizzato al meglio per essere ritrovato nei motori di ricerca, Google in particolare. Ci sono alcuni piccoli trucchi che possono migliorare sicuramente l'esperienza d'uso del tuo sito da parte dell'utente. Il mio consiglio è quello di utilizzare, ad esempio, solo foto professionali per illustrare le caratteristiche delle case, così da offrire l'aspetto migliore degli immobili in vendita o in affitto. Anche l'utilizzo di titoli accattivanti per promuovere le diverse schede degli appartamenti possono contribuire a conquistare il lettore e spingerlo ad aprire la scheda. I dettagli dell'offerta concentrati nelle prime righe del testo saranno sicuramente un incentivo ad approfondire l'argomento. Infine funziona sempre la cosiddetta call to action. Si tratta dell'invito a chiamare, contattare, richiedere info che è un modo di agganciare il cliente. L'obiettivo è quello di convincere i clienti che rivolgersi all'agenzia per vendere il proprio appartamento apporta una serie di vantaggi in quanto utilizza strategie molto più professionali rispetto a quanto un privato potrebbe fare in autonomia. Non va dimenticato che il sito internet di un'agenzia è il suo primo biglietto da visita. Infine, puntare su una versione del sito responsive che sia visibile nello stesso modo da qualsiasi device si acceda (tablet, pc fisso, smartphone, etc).

3. Sfrutta il potere delle recensioni dei clienti
Il passaparola dei clienti è una potentissima arma per la costruzione della propria brand identity. I potenziali clienti, infatti, prima di affidarsi ad un'agenzia per l'acquisto, l'affitto o la vendita di un appartamento, effettuano accurate ricerche on line per conoscere l'opinione degli altri utenti e l'esperienza personale vissuta. Per questo motivo è importante che i giudizi degli utenti sulla tua agenzia siano estremamente positivi. Una volta che avrai raccolto delle recensioni positive, potrai farle veicolare attraverso il tuo sito ma anche sui profili social di portali come Google e Facebook. Non vanno sottovalutati i portali di opinione e di comparazione dove gli utenti possono spontaneamente postare il proprio giudizio sulle agenzie con le quali si è entrati in contatto. Potrà verificarsi il caso in cui un cliente scontento posti un commento negativo sull'agenzia. Non farti prendere dal panico e rispondi sempre in maniera garbata e gentile, cercando una soluzione per risolvere il problema e invitato il cliente in questione a contattarti così da porre rimedio al malcontento. Gli utenti possono sempre perdonare un errore ma mai la maleducazione.

4. Fatti trovare su Google
Il motore di ricerca più utilizzato al mondo è senza dubbio Google. È ovvio, dunque, che sia assolutamente importante riuscire a posizionarsi nelle prime pagine del motore di ricerca per le serch di tuo interesse. Ricerche del settore hanno verificato che un utente medio non va al di là della seconda pagina di risultati prima di abbandonare la ricerca, per questo motivo devi assolutamente puntare a posizionarti nel modo giusto. Per ottenere questo obiettivo devi utilizzare le tecniche SEO che ti consentono di scalare le posizioni in classifica. Le tecniche SEO puntano ad avere contenuti pertinenti, una chiara strategia di link building, una corretta distribuzione delle keywords nei testi. Ultimamente, però, Google sta evolvendo il suo software di ricerca interno per adeguarlo alla sempre più utilizzata ricerca vocale. L'avvento dello smartphone, infatti, spinge gli utenti non solo ad effettuare sempre più numerosi accessi direttamente da questo device ma anche di sfruttare le capacità della ricerca vocale che permette di non digitare sulla tastiera. Ovviamente questo modifica tantissimo le tecniche SEO che non dovranno più confrontarsi solo con un software che si occupa di scandagliare un testo ma con qualcosa di diverso che comporta anche una formulazione diversa della ricerca.

5. Impara a sfruttare Facebook nel modo giusto
Social network come Facebook e Instagram possono essere un potentissimo strumento di promozione del tuo brand se impari ad usarli nel modo giusto. Ti mettono, infatti, in contatto con una platea davvero molto vasta che può vedere in tempo reale i tuoi post, i video, le foto e tutto l'altro materiale che vuoi promuovere. Se vuoi imparare a sfruttare Facebook e Instagram puoi tenere a mente questi piccoli ma utilissimi consigli. Innanzitutto devi variare il tono dei tuoi post. Non puoi solo pubblicizzare le case ma devi alternarli con articoli di interesse generale, ovviamente sempre inerenti il settore immobiliare. Il secondo consiglio è quello di utilizzare le pagine professionali e non quelle da singolo e privato utente. In questo modo sarà possibile accedere ad una serie di funzionalità che altrimenti ti sarebbero precluse. La più importante di queste è quella relativa agli Insight, ossia le statistiche che ti permettono di valutare il gradimento degli utenti, capire quale post funziona meglio e tarare le tue strategie di conseguenza. Il terzo consiglio è quello di utilizzare gli Ads che sono gli annunci sponsorizzati. Puoi ad esempio pensare di sponsorizzare esclusivamente i post che hanno raggiunto maggiore successo (potrai verificare quali sono proprio grazie alla funzione Insight). Non è necessario investire grosse somme perché anche un piccolo investimento, ad esempio 10 €, potrà dare i suoi buoni frutti.

6. Sfrutta l'email marketing
In tanti avevano gridato alla morte dell'email marketing ma, in realtà, il potere di una buona newsletter è più vivo che mai. Tr l'altro è uno strumento che poche agenzie immobiliari sfruttano. I portali specializzati nelle offerte immobiliari sono zeppi di annunci e non sempre è semplice riuscire a distinguere fra un annuncio e un altro. Con l'email, invece, è possibile raggiungere oltre il 79% dei tuoi destinatari che sono potenzialmente molto più attenti a leggere una mail in quanto non ci sono molte altre mail dello stesso genere nella loro casella di posta. Inoltre solo con l'email puoi avere il pieno controllo di quello che fai. Infatti con Facebook sei alle dipendenze di un algoritmo, con Google pure, con la mail invece sei tu che decidi quando e come inviarla. Infine l'email marketing è uno strumento alla portata di tutti, anche di chi non è pratico di grafica. Si può, infatti, optare per una semplice mail testuale, puntando sull'empatia di un testo accattivante piuttosto che su effetti grafici strabilianti.

7. Punta sul remarketing/retargeting
Con il retargeting risparmi tempo e fatica perché ti consente di fare azione di marketing su quegli utenti che si sono mostrati interessati ai tuoi post piuttosto che al tuo profilo Facebook. A questo punto, però, è importante comprendere come i target di riferimento dei tuoi post possono essere molto differenti gli uni dagli altri. Innanzitutto occorre far capire ai tuoi clienti che la tua agenzia è specializzata in un particolare settore immobiliare. Questo contribuirà a far aumentare il livello di fiducia degli utenti nelle tue capacità e nella tua competenza specifica. ll target di riferimento è molto importante, soprattutto quando si fa azione di retargeting che ti permette di operare su contatti già avviati. Per questo motivo occorre porsi le domande giuste per riuscire a centrare il target giusto. Saranno importanti le seguenti chiave di ricerca da utilizzare su Facebook:
- "Città di provenienza del target"
- "Età e sesso del target"
- "Professione del target"
- "Siti visitati dal target"
- "Interessi del target"

In questo modo sarà possibile settorializzare ancora di più il pubblico di riferimento ed ottenere risultati migliori con ogni attività di remarketing e di retargeting. Ovviamente una volta individuati i segmenti di mercato ai quali rivolgersi - che sono tutti differenti - occorre individuare il tipo di linguaggio più idoneo per coinvolgerli e migliorare la percezione che hanno della tua azienda. Per farlo al meglio occorre rispolverare le domande che ti eri posto nel primo punto, quando avevi individuato le domande e i dubbi più frequenti dei tuoi potenziali clienti.

8. Le 4 P per i social
Quando realizzi un post per i social, Facebook in particolare, puoi essere sicuro di non sbagliare seguendo la regola delle 4 P: persone, prodotti, posti e promozioni. Ciò vuol dire che devi alternare i tuoi post affrontando questi diversi aspetti, senza insistere troppo sulle offerte commerciali. I social non sono siti immobiliari e troppe case in vendita potrebbero annoiare l'utente. Per una corretta distribuzione degli argomenti puoi usare questa formula 2/3/1/1 ma ogni post, però deve rispettare alcune regole generali che sono:
- mai fare testi più lunghi di 100 parole
- usare un tono informale e colloquiale
- porre frequenti domande per migliorare l'interazione
- inserire sempre un link di approfondimento
- usare immagini reali e realizzate in proprio

Richiedi Contatto

Inserisci i tuoi dati per essere contattato al piú presto da un nostro consulente commerciale.
La richiesta non è impegnativa.
Nome azienda


Cognome


Nome


Email


Telefono


Settore aziendale


Ruolo in azienda


Numero addetti


Servizio richiesto


Note



Acconsento al trattamento dei dati secondo la Privacy Policy